La Centrale termoelettrica di Fiume Santo si estende su un'area di circa 153 ettari sul Golfo dell'Asinara, presso la località “Cabu Aspru”, in provincia di Sassari, nei territori dei Comuni di Sassari e Porto Torres.
Nella centrale sono attualmente in funzione due gruppi a carbone con una potenza netta di circa 600 MW.
L'impianto rappresenta una delle più importanti realtà produttive della Sardegna nord-occidentale.

La tutela dell'ambiente, della salute, della sicurezza

Le unità 3 e 4 dispongono di impianti per l’abbattimento dell’anidride solforosa (DeSOX) e degli ossidi di azoto (DeNOX), e di sistemi di abbattimento delle polveri.
La centrale, dotata di una rete di monitoraggio della qualità dell’aria, è autorizzata a bruciare biomasse in co-combustione nelle sezioni di carbone esistenti.

Fiume Santo, tra gli impianti essenziali per la stabilità della rete nazionale, è dotata di un Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 e dal 2005 è iscritta al Registro Europeo EMAS. 
Ad inizio 2021 è stata completata la transizione al sistema di gestione della ISO 45001. Inoltre, è dotata di un sistema di gestione della Qualità certificata ISO 9001 sviluppato attraverso una serie di processi che concorrono a certificare, secondo le norme di riferimento, le ceneri volanti e il gesso che vengono prodotti permettendone il completo riutilizzo.

Fiume Santo

Scheda tecnica
Tipologia
Centrale termoelettrica alimentata da due gruppi di generazione a carbone
Potenza installata netta
599 MW
Superficie
153 ettari
Certificazioni
ISO 9001 (Qualità)
EMAS IT 000403, ISO 14001 (Ambiente)
ISO 45001 (Sicurezza)
Località
Loc. Cabu Aspru, 07100 Sassari (SS)